fbpx
tel FOGGIA 0881.707509 - TRANI 0883.486842
FOGGIA 0881.707509
TRANI 0883.486842

I lavori artigianali non conoscono crisi

Ci sono professioni da riscoprire. Abbiamo già parlato della nuova evoluzione vintage e trendy del barbiere, che in soli sei anni ha visto un aumento del 70% dei negozi.

Questo esempio virtuoso non è un esempio isolato.

Il lavoro legato al “saper fare” e all’artigianalità, all’agire e al servizio erogato al cliente grazie a una specializzazione ben precisa è destinato a crescere e a resistere rispetto al settore della vendita, completamente stravolto dalle logiche della tecnologia e del commercio online

Professioni da scoprire: dal parrucchiere all’estetista

Le professioni artigianali richiedono un elemento indispensabile e insostituibile: la mano.

Specializzarsi in una professione legata all’azione e alla specializzazione di una competenza significa inserirsi all’interno di una nicchia del mercato del lavoro che difficilmente verrà soppiantata o annullata.

A nulla è valso lo sforzo di internet di rendere tutti bravi in tutto. Anche la valanga di tutorial diffusi sul web per apprendere le competenze in linea diretta, grazie alla diffusione del sapere di grandi esperti, è servito a poco.

Anzi, verrebbe da dire che è servito ai professionisti per veder crescere una clientela attenta ed esigente.

Ora le professioni artigianali, come quella del parrucchiere o dell’estetista, prevedono e pretendono manualità, capacità di gestione del mestiere e creatività. Nel sud la tradizione del lavoro artigianale, anche del lavoro come parrucchiere o barbiere, è una tradizione radicata e florida che tuttora riversa le conseguenze positive sull’economia.

Un taglio realizzato dalle abili mani di un hair stylist che ha appreso dalla bottega del barbiere del paese e che ha scelto una formazione da parrucchiere per coniugare tradizione e modernità ha sicuramente qualcosa di più di un taglio home made, senza i ferri del mestiere né la competenza necessaria.

Se in tempo di crisi ci sono ancora lavori redditizi lo dobbiamo a questi mestieri che hanno resistito e al fatto che la rete internet non potrà mai soppiantarli, perché sono fatti di relazione, anche fisica, e di caratteristiche che non sono veicolabili tramite internet.

 

Commercio contro artigianato: i dati

La crisi del commercio è ancora viva, purtroppo. C’è stata una flebile ripresa, ma non sufficiente a colmare l’enorme baratro in cui sembra essere sprofondata. Il 2019 sta già mostrando dati preoccupanti, con una flessione del -04% delle vendite: un dato in peggioramento rispetto al 2018.

Le famiglie italiane sembrano non voler spendere. Ma non è esattamente così.

Dove spendono?

Investono il loro denaro in quei settori in cui non si è possibile una transazione al digitale. Ad esempio? Tutti i mestieri legati al saper fare sopravvivono e sopravvivono bene, mostrando ampi segnali di crescita che abbiamo esplorato anche in altri articoli. Anche in questi settori, come l’hair stylist e il beauty è attiva la competizione, ma non schiaccia né blocca il percorso di avanzamento di attività che hanno saputo rinnovarsi.

Le competenze umane, non delegabili alle macchine, non scompariranno mai. La manualità e l’originalità sono ancora una fonte sicura di occupazione. Nei prossimi dieci anni le ricerche stimano che i lavori che prevedono “il saper fare” saranno quelli che traineranno l’economia.

Sono dati mondiali, ma in realtà l’Italia si mostra avvantaggiata. La classica bottega artigiana, il salone della parrucchiera, il barbiere, il centro d’estetica o la beauty, sono tutti luoghi che nel sud Italia, in Puglia come altrove, hanno sempre tenuto alta la bandiera del lavoro.

Questo andamento positivo è possibile grazie all’ innovazione che questi contesti hanno saputo accogliere. Chi sceglie la formazione artigianale, come un diploma da acconciatore o un diploma di estetica, ora cerca di emergere attingendo alle novità e alle tendenze del settore, puntando su design e proposte capaci di creare distinzione e unicità.

I lavori che prevedono la dimensione della relazione e del saper fare possono usare la rete e proprio vantaggio, come canale di promozione e comunicazione e non si trovano incastrati nelle logiche destabilizzanti che hanno messo in ginocchio il commercio.

Ancora oggi, scegliere una formazione professionale per un lavoro artigianale significa regalarsi un’opportunità di successo. Raccogliere le sfide del presente per ridisegnare la tradizione è ciò che si trovano a fare coloro che scelgono un diploma da parrucchiere in Puglia, ed è il momento giusto per farlo.

 

L’accademia Cesvim propone i migliori corsi per Barbieri a Foggia e Trani, possibilità di formazione che uniscono l’importanza della teoria con lo stimolo della pratica.
Professionisti che diventano professoristudenti che diventano professionisti.

Visita la pagina dedicata al corso per parrucchieri unisex , approfondisci la nostra proposta e mettiti in contatto con noi per avere maggiori informazioni.



Articolo precedente:


Articolo successivo:

Vuoi diventare estetista?

Corso di Estetista

Qualifica professionale e
abilitazione alla professione

Vuoi diventare acconciatore?

Corso di Acconciatore

Qualifica professionale e
abilitazione alla professione
SEDE DI FOGGIA

Via Trento 57, Foggia (FG) - 71121
Telefono: 0881 707509

SEDE DI TRANI

Corso Imbriani 31, Trani (BT) - 76125
Telefono: 0883 486842
ORARI

Lunedi-Venerdi: 8:00-19:00
Sabato: 8:00-13:00

RECAPITI

E-mail: info@cesvim.it
Fax: 0881 707509
Cesvim Academy sas © 2019
P.IVA 05726750721
Privacy e cookie policy
Credits ServiziWeb